SoloNapoli
SoloNapoli - Mai dire mai
HOME | REGISTRATI | DISCUSSIONI ATTIVE | DISCUSSIONI RECENTI | SEGNALIBRO | MSG PRIVATI | SONDAGGI ATTIVI | UTENTI | REGOLAMENTO DEL FORUM | CERCA | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Non SoloNapoli
 L'angolo dell'articolo
 Mai dire mai
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione  

Dario
Moderatore


Prov.: Napoli
Città: Pompei


3705 Messaggi

Inserito il - 15/04/2018 : 17:26:10  Mostra Profilo Invia a Dario un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
La matematica dice che non è finita, ma al 90% lo è. Infatti, se la Juve, com'è probabile, dovesse vincere contro la Samp, si porterà a sei lunghezze dal Napoli. Mai dire mai nella vita, ma recuperare sei lunghezze alla Juve, mi sembra impresa davvero ardua, se non impossibile. Intanto vediamo che succederà fra non molto allo Stadium di Torino. Mi auguro che la Samp giochi con la stessa determinazione e lo stesso ardore che hanno dimostrato Chievo e Milan contro il Napoli e che, soprattutto, ci sia un portiere in vena di miracoli. Il portiere della Samp, però, non è di origine campana, ma chissà. A proposito di portiere, sembrava pazzo di felicità Donnarumma quando ha preso quel tiro di Milik proprio all'ultimo, manco se avesse vinto la Champions. Meglio così, sappiamo ora di che pasta è fatto il ragazzo e la vita riserva sempre sorprese.
Non mi va di muovere critiche a questi ragazzi. Ci hanno regalato tante soddisfazioni e hanno lottato fino all'ultimo e, probabilmente, continueranno a lottare. No, nessuna critica. Solo un grazie, che però non è di resa. La matematica ancora non ha posto la parola fine e, quindi, si ha il dovere, checché ne dica la percentuale espressa sopra, di continuare a crederci. Sono convinto, non lo dico per rincuorarmi o rincuorarvi, che lo scontro diretto sarà ancora decisivo e non dimentichiamo che la partita con la Samp deve essere ancora giocata.
La partita. Non c'è molto da dire. Per quanto mi riguarda, tutti bravi e un po' sfortunati.
Bene, rimbocchiamoci le maniche, alimentiamo ancora la speranza e non dimentichiamo che nella vita: Mai dire mai!

pio
Utente Master




3278 Messaggi

Inserito il - 15/04/2018 : 18:49:30  Mostra Profilo Invia a pio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Dario io invece ho da criticare Sarri:
1)i tre piccoli,ORA,sono zero in attacco,con Armadius creiamo azioni su azioni,oggi per poco la si sfangava.
2)Rog non poteva giocare al posto di Allan?
3)Callejon e' assente da un po' perche'gioca?
4)nel secondo tempo Marek stava giocando bene perche' tolto?
5)perche' i cambi semore tardivi se la barca non va piu??
Torna all'inizio della Pagina

ninirosso
Utente Master


Città: roma


2930 Messaggi

Inserito il - 15/04/2018 : 20:05:52  Mostra Profilo Invia a ninirosso un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Per quello che mi riguarda ..il campionato del Napoli e probabilmente il ciclo Sarriano
si è chiuso sul terzo gol di Dzeko in Napoli Roma .
Sarri è un ottimo allenatore monotematico ovvero un attore che recita alla perfezione un solo copione ....manca di inventiva , manca di duttilità ,manca di follia necessaria a cambiare le carte in tavola, a creare ruoli per giocatori dal nulla trasformare una mezzala in un terzino , un terzino in un trequartista ,un incontrista in un centravanti ...non è colpa sua naturalmente ,i geni sono pochissimi.
Certo anche economicamente la situazione desta preoccupazioni per il futuro....il parco dei giocatori prospettici si è deprezziato ,molti anziani titolarissimi sono sicuramente partenti .
Eppure bastava un po' di saggezza tattica un po di impostazione prudente contro i più forti....poi c'è stato il capolavoro della settimana tipo ,da Ounas sostituito dopo il gol....e li è cominciato il tracollo e speriamo che termini perché non è giusto finire un bel ciclo così con un distacco dalla Juve ben più grande di quello degli anni passati ed un secondo posto ancora non matematico...
Torna all'inizio della Pagina

Dario
Moderatore


Prov.: Napoli
Città: Pompei


3705 Messaggi

Inserito il - 15/04/2018 : 22:04:05  Mostra Profilo Invia a Dario un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sarri ha le sue colpe, ma anche i suoi meriti. È vero, è monotematico e, probabilmente, questo è anche il suo limite più grande. Oggi, tanto per fare un esempio, doveva avere più coraggio. Doveva, a mio modo di vedere, cominciare con Milik o, al limite, iniziare il secondo tempo con il polacco e non assettare, come suo solito, il 65°. Doveva presentare Rog e lasciare il fantasma Callejon in panchina. Sì, Rog al posto di Callejon e non di Allan. Il Milan era senza Bonucci e Romagnoli, perché non approfittare con Milik?
Non so se andrà via, e non m'interessa. Io non m'innamoro degli allenatori, ma dei calciatori. Sono loro che determinano il tutto. Il Napoli ha vinto quando in campo aveva il più grande e non perché in panchina sedeva Bianchi o Bigon.
Ad ogni modo, non mi va di criticare più di tanto e non mi va di prendermela con la Juve se non si arriva allo scudetto. Diciamocelo, se si perde lo scudetto è principalmente colpa nostra. Se si batteva la Juve in casa si andava a più sette ed era probabilmente fatta. Non siamo stati capaci di batterla, perdendo addirittura. Mi sembra fuori luogo prendersela con Tizio o Caio. Prendiamocela con noi stessi!
Le mie critiche le riservo solo ed esclusivamente al cosiddetto presidentissimo. Temo che fino a quando ci sarà costui alla presidenza non si vincerà mai nulla. Ripeto, è come quel medico che non ti fa morire, ma non ti fa mai stare bene. Il Napoli è stato l'affare della sua vita e non credo lascerà la gallina dalle uova d'oro. Gli muovo le critiche per la gestione del settore giovanile, per la vicenda dello stadio, per l'ennesimo mercato fallimentare di gennaio. A gennaio il Napoli era in testa alla classifica e aveva bisogno solo di qualche innesto per rimanervici fino alla fine. Invece di rafforzare la squadra, è riuscito nell'ardua impresa di indebolirla, sfoltendo ancor di più la rosa. Avrebbe fatto comodo un Giaccherini, un Pavoletti, un Maksimovic. La farsa Politano, poi, è un'offesa per l'intelligenza di noi napoletani. Spedisce 129 pagine di contratto a quindici minuti dalla chiusura del mercato. Ma per favore.


Modificato da - Dario in data 15/04/2018 22:08:53
Torna all'inizio della Pagina

pio
Utente Master




3278 Messaggi

Inserito il - 16/04/2018 : 08:01:01  Mostra Profilo Invia a pio un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
diamo a sarri tutti i meriti possibili,perchè ha cavato sangue dalle rape,sì dalle rape,perchè non mi dite che abbiamo uno squadrone,quando sono in formissima,secondo me,gli unici 2 giocatori superiori alla media sono KK e Marek,il resto sono giocatori normali ed anche con poca tecnica che si evidenzia quando la forma fisica è scadente..
Anche io il Dela pappone lo schifo,ma dimmi cosa può farci se i ladri in panchina hanno quasi sempre 2/300 milioni in giocatori' alcuni anche sempre risolutivi,come Dybabba',DCosta e Quadrado,quei 3 o 4 carneadi che hai nominato,ma come potevano influire?
La verità è che ormai quelli sono distanti anni luce dalle altre squadre nel nostro campionato,non li ripigli più,si giocherà per i piazamenti champion's e coppette varie minori,chest è a verità!
Torna all'inizio della Pagina

luigi2702
Utente Master


Prov.: Napoli
Città: Portici


10972 Messaggi

Inserito il - 16/04/2018 : 16:37:09  Mostra Profilo  Invia Email Invia a luigi2702 un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Piu' o meno d'accordo con tutti. IN altre epoche un apreggio a Milano, rishcianod id vincere all'ultimo secondo, sarebbe stato preso bene. Nel finale id camionato, no. Ma molti punti sono stati perso malamente io direi a cominciare dalla sconfitta in casa contro i Gobbi. Li è stato perso meta' del cmapionato, poi si è continuato contor la ROma. due partie decisive e sono i sei punti che mancano, senza considerare che saremmo a piu' tre, se avessimo vinto quete due partite.
E' mancato SArri nella gestione delle riserve, ma i cambi si possono ure fare un po' prima Mister, non sempre a spezzoni di 10 minuti, visto ch ei modulo non mutava.
Molto piu' colpebole De Laurentis ocn un mercato di gennaio ancora una volta non olo nullo , ma indebolente ( e questo è stato l'anno in cui ci siamo andati piu' vicini di tutti gli altri...), che non vuole vincere e guarda solo il bilancio., o, quanto meno, non ha una struttura organizzata per procurare rinforzi veri ( non si sa se sia stato scadente GIuntolo, FOrmisano o Chiavelli, o lo siano stati anche altri=? oltre a lui stesso).
Res ta una felbile speranzella, la matematica. Se il Napoli vincesse tutt ele partite a cominciare da quella non inutile contro l'udinese, e se ROma e Inter ottando per i posti champion piazzassero qualche acuto, se si vincesse a TOrino, allora si riscriverebbe la storia. Ma servono due condizioni essenziali, una è: battere l'udinese, sperando nel Crotono ( poco), battere la Juve e andare a meno 3. L'altra è_ sperare in Inter e roma e vincere tutte le altre, basterebbe un pareggio per andare a meno 1 e poi un altro pareggio o sconfitta per andare su almeno di un punto.
Ci stiamo aggrappando all'impossibile, ma io non vogio che i Gobbi vincano ocn un mese di anticipo, se lo devono sudare fino all'ultimo. troppo facile andare in vacanza fr auna settimana ... lo richiede tutto quanto fatto finora, se mollano i giocatori poi potrebbero pentirsene.
Dopo si potra' parlare di De Lurentis e discutere se Sarri andra' via o meno.
Ma a quest eodmande si ha gia' piu' o meno una risposta. Sarri è questo, se non gi compri giocatori piu' forti, rifara' le stesse cose nel ben e nel male. Sperare che Villa sBoas, qualche altro santone straniero ( tipico dell'illusionista De Laurentis) risolva tutto e con un colpo di magia faccia diventare il Napoli quais invincibile, è proprio dei giornalai o degli imbecilli.Forse ce ne sono.... in giro. Ma tutto dipende al 90 per cento da lui , da De Laurentis. A li fa piu' comodo rimanere tra il quarto e secondo posto, per acquisire la partecipazione in Champions e eventuale SUperlega ( con stadio disastrato, senza centro sportivo di proprieta' e, figuriamoci se vuole uno staido di proprieta'..., senza settore giovanile adeguato ocn Grava che deve friggere con l'acqua) con la segreta sperana che un anno o l'altro la Juve sbagli campionato... sempre che nel frattempo Roma LAzio Milan e Inter sbaglino gli acquisti.
Troppi se presidente. Io mi sono rassegnato a fare dei buoni campionati e a sognare un anno o la'ltro qualcosa che non si ala coppa italia ( che pure manca da da qualche anno) . Ma non è un bel vivere, megio della C per carita', ma è come uscire con tante donne non malvage, ma senza scatti di entusiasmo, senza una fotomodella almeno una sera. In fondo si chiede di vincere una cosa sola e una sola volta, anche se poi lo si vorrebbe sempre. Costa molto pretendere anche solo una notte di felicita' in tanti anni di oculata gestione senza fiammate? I sogni non costano nulla, ma non sempre.

Torna all'inizio della Pagina

Dario
Moderatore


Prov.: Napoli
Città: Pompei


3705 Messaggi

Inserito il - 16/04/2018 : 23:11:12  Mostra Profilo Invia a Dario un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Caro Luigi e cari tutti, lascio perdere Sarri, ne parlerò a fine campionato. Dico solo che mi lascia del tutto indifferente la sua conferma, o il suo allontanamento.
No, caro Luigi, non è una flebile speranza, ma un calcolo ben preciso. Tutto dipenderà dalla prestazione di Torino. Se si va a Torino e si rende pan per focaccia, allora ne vedremo veramente delle belle. Bisogna andare in quel catino con la giusta ferocia agonistica e determinati a vincere. Se si va con questo spirito, allora possiamo farcela. In quella sfida via signorine e tarantelle. Bisogna badare solo al sodo e sputare l'anima per 90 e passa minuti. È in quella partita che il tecnico deve rischiare e deve avere coraggio. Inutile pensare a qualsiasi modulo. In quella partita non c'è modulo che tenga: all'occorrenza tutti difensori, tutti centrocampisti e tutti attaccanti. Manca solo una settimana e, vero, c'è l'Udinese mercoledì. Non dovrebbero esserci problemi a superare gli altri strisciati, come la Juve, giocando in casa, non dovrebbe avere problemi a fare un sol boccone del Crotone. Nel catino con sei punti di differenza, sperando che alla fine ne siano solo tre. Dopo verrà il bello.
Lo ripeto fino alla noia, quellaa che segue la formazione che manderei in campo contro la Juve: Reina, Hjsay, Mario Rui, Albiol, K2, Allan, Rog, Diawara, Milik, Capitano, Insigne. Tutti gli altri pronti a subentrare. Senza signorine e senza tarantelle e, ovviamente, sangue e arena.
Sul cosiddetto presidentissimo sapete come la penso. Spero sempre che qualche sceicco, magari consigliato da D10S, gli faccia una proposta impossibile da rifiutare, in modo da ppotercelo togliere dalle scatole(eufemismo) per sempre.

Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
SoloNapoli © Italiacom Srl Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,19 secondi. | Snitz Forums 2000