SoloNapoli
SoloNapoli - Datemi uno Stramaccioni
HOME | REGISTRATI | DISCUSSIONI ATTIVE | DISCUSSIONI RECENTI | SEGNALIBRO | MSG PRIVATI | SONDAGGI ATTIVI | UTENTI | REGOLAMENTO DEL FORUM | CERCA | FAQ
Nome Utente:
Password:
Salva Password
Password Dimenticata?

 Tutti i Forum
 Non SoloNapoli
 Le altre
 Datemi uno Stramaccioni
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
I seguenti utenti stanno leggendo questo Forum Qui c'è:
Autore Discussione  

Dario
Moderatore


Prov.: Napoli
Città: Pompei


3916 Messaggi

Inserito il - 04/11/2012 : 01:36:27  Mostra Profilo Invia a Dario un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
L'anno scorso l'Inter era una squadra morta e sepolta. Quest'anno ad inizio campionato non avrei scommesso un centesimo su di essa. Oggi inanella nove vittorie consecutive, infligge la prima sconfitta ai rubentini, ne espugna lo stadio e ne ridimensiona le ambizioni. Gran merito di questo exploit va a Stramaccioni, che è giovane, bravo, educato nei modi, sfrontato quanto basta e, soprattutto, vincente. Ho letto e sentito la sua dichiarazione prima della partita a Torino: - Non firmo per il pari. Noi siamo l'Inter! - L'ha dimostrato sul campo che le sue non erano soltanto parole. La sua squadra, infatti, ha lottato su ogni pallone, senza nessun complesso, con la convinzione e la sfacciataggine dei forti, e ha vinto. I suoi giocatori, guarda caso, arrivavano prima su ogni pallone e conquistavano quasi tutti i rimpalli, ad eccezione del solo Cassano. Proprio così, quasi tutti i rimpalli, che è poi chiara dimostrazione di carattere e voglia di vincere. Cosa ha fatto questo Stramaccioni in così poco tempo: poche chiacchiere e Cambiasso e Samuel riportati a nuova vita; un Juan Jesus che è un'ira di Dio; un Ranocchia rigenerato e destinato ad una brillante carriera; un portiere che è una sicurezza e un Gargano strappato alla concorrenza, si fa per dire, e messo a centrocampo a recuperare un'infinità di palloni e a correre anche per chi di correre non ne vuole proprio sapere. L'Inter oggi ha dimostrato che per raggiungere determinati traguardi non occorrono piani quinquennali ed altre amenità del genere, ma semplicemente competenza, voglia di fare, osservatori che osservino veramente e un Presidente che oltre ad essere tale, sia anche e soprattutto tifoso della squadra che presiede. Provo ammirazione e un tantino di invidia per una squadra del genere. Quanto avrei voluto che fosse stato il mio Napoli a regalare una soddisfazione del genere. Dio, quanto l'avrei voluto. Evidentemente i tempi non sono ancora maturi e chissà quando lo saranno, chissà quanti altri quinquenni ancora.
Mazzarri purtroppo non ha la stessa disponibilità di Stramaccioni, non parla di mercato, un Uvini che è del '91 a suo parere non è pronto e via di questo passo e poi la barzelletta dell'anno sabbatico. Comincio a sospettare che le mancate esplosioni dei vari Ruiz, Fernandez, Vargas, El Kaddouri e compagni bella abbiano una causa ben precisa. Non mi dilungo oltre e voglio essere ancora fiducioso, sperando i essere io nell'errore e pagherei per esserlo, ma intanto la speranza va facendosi sempre più flebile.
Un bravo di cuore all'allenatore del'Inter. Una stretta di mano e una pacca sulle spalle. Chapeau, monsieur Stramaccionì!

Enzucc SoloNapoli
Utente Senior


Prov.: Napoli


1535 Messaggi

Inserito il - 04/11/2012 : 02:18:03  Mostra Profilo  Invia Email  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Enzucc SoloNapoli Invia a Enzucc SoloNapoli un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Ciao Dariucciè, è da parecchio che non ci incontriamo nei vari post, anche perchè è da un bel pò che mi soffermo più a leggere che ha scrivere.
Permettimi di dire che io non vorrei in primis uno Stramaccioni, bensì un Moratti. Anche quello attuale, molto più ridimensionato di qualche tempo fa, ma comunque tifoso della sua squadra e volenteroso ancora di investire(nonostante i tempi di oggi), con il fine di "provare a vincere".
L'Inter quest'anno ha tolto un pò di zavorra in termini di ingaggi,
ma ha REIVESTITO la somma risparmiata, a differenza di chi sappiamo noi.
Palacio, J.Jesus, Pereira, Cassano, Handanovic, Mudingai, Silvestre sono alcuni degli acquisti fatti che sono andati ad integrare la rosa di campioni di esperienza come Samuel, Cambiasso, Zanetti, Milito, Snaijder.
Stasera hanno strameritato la vittoria (nonostante il solito furto gobbo a soli 18 secondi dall'inizio, che poteva tagliargli le gambe)
e non nascondo di aver esultato ad ogni gol interista alla faccia di quegli odiosi ladri.
L'Inter ha una rosa competitiva con giocatori di qualità.
Ha a mio avviso l'attacco più forte del campionato:
Milito, Palacio, e un Cassano stratosferico fono ad ora, senza contare l'infortunato Snajder.
Ha giocatori in squadra come Coutinho, Alvarez, Guarin, che possono entrare e cambiare il corso di una partita, o darne una raddrizzata forte.
Insomma una qualità media che noi ci sognamo. Che hanno raggiunto con il mercato fatto quest'estate. Un mercato all'insegna dell'investimento intelligente e votato al futuro immediato.
Noi non abbiamo fatto nulla di tutto questo, se non tenerci in squadra Insigne e Vargas, solo per risparmio, non principalmente per provare a vincere.
Con questo non voglio assolutamente togliere meriti a Stramaccioni,
che è stato bravo ad amalgamare il tutto e a far diventare questo gruppo una squadra vera già dopo 10 giornate di campionato.
Ma gira e rigira siam sempre lì: Nel nostro Napoli il problema principale non è l'allenatore(seppur con i suoi saputi difetti).
Nel nostro Napoli chi comanda non si pone come obbiettivo principale la vittoria, ma solo ed esclusivamente il massimo guadagno con il minimo sforzo.
Ma questo minimo sforzo ci può permettere di vincere solo con i miracoli, .....che nel calcio pochissime volte accadono,... purtroppo.
Un abbraccio e sempre forza Napoli





Nella testa SOLO NAPOLI, Nel cuore SOLO NAPOLI, per sempre SOLO NAPOLI!!!!


Torna all'inizio della Pagina

Dario
Moderatore


Prov.: Napoli
Città: Pompei


3916 Messaggi

Inserito il - 04/11/2012 : 06:09:37  Mostra Profilo Invia a Dario un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Citazione:
Messaggio inserito da Enzucc SoloNapoli

Ciao Dariucciè, è da parecchio che non ci incontriamo nei vari post, anche perchè è da un bel pò che mi soffermo più a leggere che ha scrivere.
Permettimi di dire che io non vorrei in primis uno Stramaccioni, bensì un Moratti. Anche quello attuale, molto più ridimensionato di qualche tempo fa, ma comunque tifoso della sua squadra e volenteroso ancora di investire(nonostante i tempi di oggi), con il fine di "provare a vincere".
L'Inter quest'anno ha tolto un pò di zavorra in termini di ingaggi,
ma ha REIVESTITO la somma risparmiata, a differenza di chi sappiamo noi.
Palacio, J.Jesus, Pereira, Cassano, Handanovic, Mudingai, Silvestre sono alcuni degli acquisti fatti che sono andati ad integrare la rosa di campioni di esperienza come Samuel, Cambiasso, Zanetti, Milito, Snaijder.
Stasera hanno strameritato la vittoria (nonostante il solito furto gobbo a soli 18 secondi dall'inizio, che poteva tagliargli le gambe)
e non nascondo di aver esultato ad ogni gol interista alla faccia di quegli odiosi ladri.
L'Inter ha una rosa competitiva con giocatori di qualità.
Ha a mio avviso l'attacco più forte del campionato:
Milito, Palacio, e un Cassano stratosferico fono ad ora, senza contare l'infortunato Snajder.
Ha giocatori in squadra come Coutinho, Alvarez, Guarin, che possono entrare e cambiare il corso di una partita, o darne una raddrizzata forte.
Insomma una qualità media che noi ci sognamo. Che hanno raggiunto con il mercato fatto quest'estate. Un mercato all'insegna dell'investimento intelligente e votato al futuro immediato.
Noi non abbiamo fatto nulla di tutto questo, se non tenerci in squadra Insigne e Vargas, solo per risparmio, non principalmente per provare a vincere.
Con questo non voglio assolutamente togliere meriti a Stramaccioni,
che è stato bravo ad amalgamare il tutto e a far diventare questo gruppo una squadra vera già dopo 10 giornate di campionato.
Ma gira e rigira siam sempre lì: Nel nostro Napoli il problema principale non è l'allenatore(seppur con i suoi saputi difetti).
Nel nostro Napoli chi comanda non si pone come obbiettivo principale la vittoria, ma solo ed esclusivamente il massimo guadagno con il minimo sforzo.
Ma questo minimo sforzo ci può permettere di vincere solo con i miracoli, .....che nel calcio pochissime volte accadono,... purtroppo.
Un abbraccio e sempre forza Napoli






Enzuccio caro, è sempre un piacere leggerti. Il tuo discorso non fa una grinza. E chi non vorrebbe un Moratti come presidente? Solo un folle potrebbe non volerlo. Chissà forse un giorno anche il Napoli avrà il suo presidente tifoso e facoltoso. Sperare non costa niente, ma chi di speranza vive, di quinquenni muore. Oggi noi abbiamo il presidentissimo, che ti svelo, per la stima e l'affetto che ti porto, non ho mai amato. Ho tentato di farlo, mi sono sforzato, ma pur riconoscendogli una certa bravura, la cosa non mi è mai riuscita. Alcuni, lo so, credono che abbia fatto notevoli sacrifici per prenderci dalla serie C e portarci dove ora ci troviamo per chiamarlo ora, ripeto, presidentissimo. Io non lo credo! Credo, invece, che il Napoli sia stato l'affare della sua vita. Lui aveva già messo gli occhi sul Napoli. Fu Roberto Fiore, ricordi, a fargli annusare l'affare. Allora presidente era Ferlaino. Della cosa non si fece nulla, perché Ferlaino può avere tutti i difetti che si vuole, ma certamente non era e non è un fesso. Quando quel poveraccio di Naldi portò le carte in tribunale e poi successe tutto quel patatrac, io avvertivo che prima o poi sarebbe uscito allo scoperto Aurelio De Laurentiis. A mio modo di vedere, concertò tutto con Petrucci e Carraro e voilà: Napoli fallito e in serie C e Aurelio De Laurentiis senza sborsare quasi nulla, è una sua costante il non sborsare nulla, prende il Napoli ripulito dai debiti e diventa il salvatore, si fa per dire, della patria calcistica. Da quel momento comincia il solito refrain: " Stavo a Los Angeles e quasi per caso...allora mi sono detto: è il momento di intervenire, ché Napoli merita ben altra sorte." Dopo di ciò un altro ritornello: " Non c'erano palloni, Non c'era un campo. Si giocava col Lanciano e bla, bla, bla." La verità, ovviamente a mio modo di vedere, è in quanto riportato sopra.
Dispiace che si venda Lavezzi e non s'investa il ricavato di quellla vendita. Dispiace che, pur avendo in squadra due giocatori tra i più forti in Italia e in Europa, non si costruisca una squadra decente. Dispiace che si creda ancora alla favola dei quinquenni. Dispiace che il Napoli, che lo meriterebbe più di altre, non debba avere il suo presidente tifoso. Non dispiace, però, che la pazienza, a grandi passi corra vero il suo limite ormai quasi raggiunto.
Capisc' a mme!

Ricambio l'abbraccio con particolare affetto e un bacio alla deliziosa bimba che sicuramente avrà già imparato a gridare: FORZA NAPOLI!

D

Torna all'inizio della Pagina

Enzucc SoloNapoli
Utente Senior


Prov.: Napoli


1535 Messaggi

Inserito il - 04/11/2012 : 12:34:25  Mostra Profilo  Invia Email  Clicca per vedere l'indirizzo MSN di Enzucc SoloNapoli Invia a Enzucc SoloNapoli un Messaggio Privato  Rispondi Quotando
Sì Dariucciè...la storia la conosciamo bene. Un qualcosa anche di scritto e riscritto. La scaltrezza nessuno gliela nega al presidentissimo, e il suo fiuto per gli affari oltre alla tutela(estrema) dei propri interessi è evidente...
Il Napoli fino ad ora è il suo Film più riuscito, lo vado ripetendo oramai da un bel pò..
Ma non si può amarlo, e non capisco sinceramente chi ancora lo venera....
Ritornando all'oggetto del post, al tuo "datemi uno stramaccioni", al di là dei discorsi sul gioco, sui moduli, sulla tattica, sul carattere e sulla sfrontatezza....io volevo solo far riflettere sul fatto che se al posto di Elkaduri, Mesto, Behrami, Uvini, a Mazzarri si davano in estate Palacio, Guarin, Pereira, e un altro paio di giocatori similari...magari un paio di domenica fa, saremmo stati noi a violare lo stadio di quelle merde, e più in generale, avremmo guardato al prossimo futuro con più speranze e una maggior consapevolezza di quella che sarebbe stata la nostra forza e le nostre possibilità.
Un abbraccio e sempre forza Napoli, al di là di tutto.
PS. La bimba ha oramai 4 anni e quando gioca il Napoli va a prendere sempre il suo "ciucciariello" azzurro, e corre in stanza ad ogni urlo per un gol, perchè deve festeggiare anche lei...
Ormai è plagiata....lo ammetto



Nella testa SOLO NAPOLI, Nel cuore SOLO NAPOLI, per sempre SOLO NAPOLI!!!!


Torna all'inizio della Pagina
  Discussione  
 Nuova Discussione  Rispondi
 Versione Stampabile Bookmark this Topic Aggiungi Segnalibro
Vai a:
SoloNapoli © Italiacom Srl Torna all'inizio della Pagina
Questa pagina è stata generata in 0,23 secondi. | Snitz Forums 2000