SoloNapoli
 HOME | CRONACA | INTERVISTE | MERCATO | VIDEO | FOTO | STAGIONE | FORUM  
Cerca in:
Google SoloNapoli
Cronaca
Nicchi: "VAR va meglio del previsto"

Cronaca     9 Gennaio 2018     Fonte: Radio CRC

"Stiamo lavorando per migliorarlo, ma i risultati sono incoraggianti"


A radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Marcello Nicchi, Presidente Nazionale dell'Associazione Italiana Arbitri: “Se devo esprimere la mia opinione, Var meglio delle previsioni. Ormai siamo in grado di poter dire dopo soli 4/5 mesi di applicazione e comunque dopo il girone di andata che i risultati sono positivi. Lo strumento fa giustizia e gli arbitri lo utilizzano con grande entusiasmo. Poi, stiamo lavorando per migliorarlo, ma i risultati sono incoraggianti. La Fifa e La Uefa ci prendono come esempio da esportare perché l'Italia sta diventando, dal punto di vista arbitrale, un punto di riferimento nel mondo.

E' ovvio che bisogna prendere l'abitudine al mezzo elettronico, deve esserci una sinergia tra l'arbitro in campo, il Var e l'operatore che fornisce le immagini. Lavoreremo su questo e a Coverciano inaugureremo una sala di allenamento Var dove gli arbitri durante i raduni si alleneranno dal punto di vista fisico, mentale e anche al Var e verrà utilizzato anche da altre federazioni straniere. Tutti quelli che vogliono bene al calcio e amano la giustizia devono darci una mano ed incoraggiare l'utilizzo dello strumento.

Ritengo offensivo pensare che alcuni arbitri rifiutino la tecnologia: gli arbitri sono entusiasti. C'è però un protocollo molto complesso e che sarà da aggiustare alla fine del campionato e applicarlo non riesce facile a tutti, ma quando l'arbitro sbaglia nel prendere una decisione, bisogna sapere se l'atteggiamento è dovuto alla negligenza dell'arbitro o all'applicazione ferrea del protocollo.

Calvarese mai al Var? Quando arbitravo, mi è capitato di non concedere rigori in 10 partite consecutive e poi concederne 3 in una sola partita. Voglio dire che siamo in fase abbastanza sperimentale e qualche discrasia da sistemare può esserci. Non mi va di parlare del singolo arbitro, ma di far sapere la verità: l'arbitro in campo resta centrale perché è colui che prende la prima e l'ultima decisione. Il protocollo dice che di fronte ad un eventuale fallo di mano, l'arbitro in campo giudica e quando il Var chiama il direttore di gara chiedendo se ha visto il fallo di mano, se l'arbitro è convinto che quel fallo è involontario, mette automaticamente in fuorigioco il Var. Il Var non può dire all'arbitro vai a vedere il fallo resta valida la sensazione del campo.

Il Var rende sereno l'arbitro perché va in campo come se il Var non ci fosse, ma se capita un errore, sa che c'è chi può correggerlo per cui il Var tranquillizza l'arbitro, il pubblico, gli allenatori, i giocatori, tutti. Si impiega molto meno tempo nell'andare a rivedere le immagini piuttosto che allontanare chi protesta estrarre cartellini e via dicendo quindi col Var si guadagna anche tempo nella decisione.

Punti controversi del protocollo? Partiamo dai dati che settimanalmente inviamo alla Uefa e alla Fifa. I dati sono che in un girone di andata, il Var analizza sempre tutto: i gol regolari, fuorigioco, scambio di persone e in 900 casi analizzati, il Var ha quasi sempre lasciato correre perché era corretta la decisione dell'arbitro, in 70 di questi casi, il Var ha interloquito con l'arbitro in campo e in 20 occasioni ha cambiato le decisioni del campo. Su 900 casi, in totale, sono stati commessi solo 5 errori quindi il bilancio è positivo.

Il Var ha restituito serenità negli stadi, sono finite le proteste e questo è importante anche per le società che non vedono più calciatori squalificati per proteste perché adesso tutti aspettano e accettano le decisioni, non ci sono più le entrate temerarie e sono aumentati del 35% i calci di rigore perché le telecamere vedono tutte le trattenute.

La soddisfazione più grande è che tutto il mondo ci guarda e non guardano solo gli arbitri bravi, ma i comportamenti, gli stadi, i rapporti con i calciatori, guardano gli allenatori e il calcio italiano sta facendo una grande figura e sono davvero felice.

Rendere pubblici i colloqui tra arbitro e Var? In realtà già lo facciamo al mondo del calcio durante le riunioni in cui facciamo ascoltare i colloqui tra il Var e l'arbitro.

Elezioni federali? Prima di schierarci vogliamo sapere chi si candida perché per assurdo anche noi potremmo candidarci. Ci ritroveremo a Coverciano e cercheremo di trovare la quadra: credo sia necessaria una candidature forte e unica o al massimo due”.



Notizie Correlate
Lippi: "Scudetto? Se lo giocheranno Napoli e Juve"
Interviste     17 Gennaio 2018 
"Il mercato può dare una mano, ma credo che saranno ancora loro a darsi battaglia fino alla fine"
Lippi: "Scudetto? Se lo giocheranno Napoli e Juve"
Ghoulam: "Voglio vincere per questa città"
Interviste     16 Gennaio 2018 
"Sento una grande voglia di combattere. L’obiettivo che ci siamo dati è diventato la mia ragione di vita”."
Ghoulam: "Voglio vincere per questa città"
Milik e Ghoulam stanno bene
Cronaca     15 Gennaio 2018 
Dopo le viste a Villa Stuart, il medico sociale del Napoli: "Possono tornare tutti e due a lavorare in gruppo"
Milik e Ghoulam stanno bene
Albiol: "Sarri è il miglior allenatore in Italia"
Interviste     15 Gennaio 2018 
"Impressiona il suo modo di vedere il calcio, ha una mentalità che ha trasmesso a tutta la squadra"
Albiol: "Sarri è il miglior allenatore in Italia"
Hamsik: "Meritiamo di vincere lo scudetto"
Interviste     15 Gennaio 2018 
"Credo sia anche l’augurio di chi ama il calcio, perché giochiamo meravigliosamente bene"
Hamsik: "Meritiamo di vincere lo scudetto"
Mertens su Instagram: "Stat senz pensier"
Cronaca     14 Gennaio 2018 
L´attaccante belga del Napoli si dice "pronto per la seconda metà della stagione"
Guardiola: "Ïl Napoli gioca come il Barcellona"
Interviste     14 Gennaio 2018 
"Sono più tifoso che allenatore e per questo motivo scelgo le squadre da guardare"
Guardiola: "Ïl Napoli gioca come il Barcellona"
Koulibaly: "Dobbiamo continuare così"
Interviste     11 Gennaio 2018 
"Cerchiamo di vincere le partite e di divertire il pubblico attraverso il nostro gioco, senza pensare ad altro"
Koulibaly: "Dobbiamo continuare così"
Insigne: "Scudetto? Sarà corsa a due"
Interviste     28 Dicembre 2017 
"Ho la testa solo per il Napoli e spero di portarlo più in alto possibile. Ci ho sempre messo il cuore per questa maglia"
Insigne: "Scudetto? Sarà corsa a due"
Insigne: "È l'anno del Napoli"
Interviste     22 Dicembre 2017 
"Higuain? Invia messaggini ad alcuni di noi prima di Napoli-Juve e poi ci esulta in faccia? Una mancanza di rispetto"
Insigne: "È l
Commenti  
 Google Alert
I Google Alert vengono in-
viati via e-mail per segna-
lare i nuovi articoli pubbli-
cati su SoloNapoli.com
Frequenza:
E-mail:
 Free E-mail
Username:
Password:
 Newsletter
Le news sul Napoli
nella tua mailbox
Tua e-mail:
© SoloNapoli - Credits - Disclaimer