SoloNapoli
 HOME | CRONACA | INTERVISTE | MERCATO | VIDEO | FOTO | STAGIONE | FORUM  
Cerca in:
Google SoloNapoli
Interviste
Ancelotti: "A Udine non ci sarà Insigne"

Interviste     20 Ottobre 2018     Fonte: Mediaset

"Mi aspetto di più da Mertens e Milik, devono migliorare in continuità e fare dall'inizio quello che hanno fatto bene da subentrati"


Ancelotti: "A Udine non ci sarà Insigne" Prima l'Udinese, poi le sfide con Psg e Roma. Settimana importante per il Napoli: "La priorità va alla trasferta alla Dacia Arena, ma non ci sarà Insigne che lavorerà per recuperare per la Champions". Spazio a Mertens e Milik: "Mi aspetto di più da loro, devono migliorare in continuità e fare dall'inizio quello che hanno fatto bene da subentrati". Poi l'elogio a Barella: "E' più forte di me da giovane, è un giocatore da Napoli".

- Le scelte di formazione saranno condizionate dagli impegni contro Psg e Roma?
No, assolutamente no. La partita di Udine è importante per ricominciare quello che avevamo lasciato. La trasferta ha la priorità, anche se abbiamo qualche giocatore indisponibile come Luperto, Ounas e Insigne.

- Cos'ha Insigne?
Non ha un problema grosso, ma non è disponibile per Udine. Lavorerà per recuperare per mercoledì.

- Sentite la pressione della Juventus?
L'abbiamo perché vogliamo continuare a migliorare e crescere. Non siamo qui a fare calcoli, ma non guardiamo in casa di altri.

- Qual è la priorità di Ancelotti?
Fare bene qui a Napoli, poi il resto viene da sé. Io mi trovo molto bene qui a Napoli e loro si trovano bene con me. E' un cammino che potrà anche essere migliore in futuro.

- Cosa pensa di quarta sostituzione e playoff scudetto?
Sono dettagli, la cosa importante per la federazione è trovare stabilità e dare continuità alla nazionale. Sulle proposte non so che dire, forse più sostituzioni nei novanta minuti non ha senso e non vorrei avere i playoff.

- Quali sono le insidie della sfida con l'Udinese dopo la sosta?
Le insidie sono le solite, non dobbiamo considerarla una partita agevole e dare tutto sul campo. Se riusciamo a esprimere il nostro potenziale a livello di qualità e mentalità è più facile vincere.

- Quanto pesano gli impegni delle nazionali nelle valutazioni?
Sicuramente ha priorità chi è rimasto qua, poi valuterò l'affaticamento degli altri.

- Una squadra tende a pensare agli impegni successivi?
No, non penso. L'argomento non è stato trattato e i giocatori sanno che la priorità va all'Udinese. Vincere a Udine ci darebbe la possibilità di lavorare meglio per il Psg.

- Ci sono giocatori che non hanno ancora espresso il loro massimo potenziale?
Sì, è normale che alcuni si devono adattare ai cambiamenti che ci sono stati. In generale sono soddisfatto di tutti, ma c'è chi può fare molto meglio.

- I giocatori pensano di poter battere chiunque: è la mentalità che vuoi?
Sì, mi piacerebbe ma è una cosa che si costruisce con partite come contro il Liverpool. La consapevolezza se la danno i giocatori interpretando le partite più complicate.

- La tranquillità che hai portato all'ambiente è il plus che serviva al Napoli?
E' difficile giudicare se stessi. Io ricevo grande motivazione da questo ambiente, c'è entusiasmo e passione ed è ciò che mi ha portato a scegliere questa sfida.

- La tattica dell'Udinese può farmi cambiare modulo?
Loro sfruttano bene il contropiede e hanno un'identità precisa. Stiamo preparando una strategia efficace.

- Lei sa di essere un testimonial della città di Napoli?
Potessi esserlo davvero mi farebbe piacere, anche perché vengo dal nord. E' una città bellissima.

- Che margini ha Mertens per migliorare?
E' stato uno degli ultimi ad arrivare qua st'estate e la sua condizione è migliorata. Da lui mi aspetto continuità e per ora ha fatto meglio quando è entrato. Mi aspetto che lui e Milik diano dall'inizio quello che spesso hanno dato da subentrati.

- A che punto è la metamorfosi di Hamsik come regista?
Compiuta. Può migliorare dal punto di vista mentale, ma è talmente intelligente che migliorerà ancora.

- Come procedono i recuperi di Meret e Ghoulam?
L'algerino sta lavorando in gruppo da 10 giorni, è solo questione di tempo. Meret ha l'ok dei medici e ora gli servirà un po' di adattamento. Lo valuterò io dal punto di vista tecnico, ma dovrà solo adattarsi ai contatti e ai tiri forti.

- Lei darebbe a qualcuno la 10 del Napoli?
Francamente non lo so, sapete meglio di me cosa rappresenta Maradona per Napoli. Bisognerebbe chiederlo a lui. Io lascerei così

- Barella è un obiettivo del Napoli?
Al momento è molto più forte di un Ancelotti giovane. E' da grande squadra, è da Napoli

Notizie Correlate
Voci dal Forum: La fortuna in soccorso
Cronaca     23 Ottobre 2018 
Ora testa al PSG. Carlo Magno non darà profondità ai parigini. Secondo me sorprenderà ancora e schiererà un 5-4-1
Video: gli highlights di Udinese-Napoli
Cronaca     20 Ottobre 2018 
Le fasi salienti del match nella sintesi della Lega Calcio
Ancelotti: "Vinta una partita molto combattuta"
Interviste     20 Ottobre 2018 
"Il match è stato molto duro, più di quanto dica il punteggio finale ma era importante vincere"
Ancelotti: "Vinta una partita molto combattuta"
Velazquez: "Sbagliato il nostro approccio alla gara"
Interviste     20 Ottobre 2018 
"Abbiamo fatto male i primi 15 minuti, mi dispiace per come abbiamo preso il primo gol"
Velazquez: "Sbagliato il nostro approccio alla gara"
Lasagna: "Il risultato è bugiardo"
Interviste     20 Ottobre 2018 
"Fino al rigore eravamo in partita e dovevamo essere più bravi a concretizzare le nostri occasioni"
Pradè: "Milik andava espulso"
Interviste     20 Ottobre 2018 
"Abbiamo avuto tante occasioni, ma non abbiamo fatto gol e quando non lo fai contro queste squadre perdi"
Ruiz: "Felice per il gol e per i tre punti"
Interviste     20 Ottobre 2018 
"Sento la fiducia del mister e dei miei compagni. E´ stata una bellissima serata, adesso penseremo alla sfida di Parigi"
Ruiz: "Felice per il gol e per i tre punti"
Mertens: "Bisognava chiudere prima la gara"
Interviste     20 Ottobre 2018 
"Dopo il primo gol abbiamo avute tante palle buone per poter subito raddoppiare e giocare tranquilli"
Mertens: "Bisognava chiudere prima la gara"
Udinese-Napoli: il tabellino
Cronaca     20 Ottobre 2018 
Fabiàn Ruiz porta i partenopei in vantaggio nel primo tempo, Mertens su rigore e Rog completano l´opera
Udinese-Napoli: i voti agli azzurri
Cronaca     20 Ottobre 2018 
Il giudizio su giocatori ed allenatore dopo l vittoria in Friuli
Commenti  
 Google Alert
I Google Alert vengono in-
viati via e-mail per segna-
lare i nuovi articoli pubbli-
cati su SoloNapoli.com
Frequenza:
E-mail:
 Free E-mail
Username:
Password:
 Newsletter
Le news sul Napoli
nella tua mailbox
Tua e-mail:
© SoloNapoli - Credits - Seconda Mano