SoloNapoli
 HOME | CRONACA | INTERVISTE | MERCATO | VIDEO | FOTO | STAGIONE | FORUM  
Cerca in:
Google SoloNapoli
Interviste
Ancelotti: "Possiamo fare molto meglio"

Interviste     1 Ottobre 2019     Fonte: Corriere dello Sport

Koulibaly: "Sarà una partita molto difficile, hanno perso la prima partita e avranno voglia di vincere questa"


Ancelotti: "Possiamo fare molto meglio" "Turnover? Posso cambiare anche 10-11 giocatori, l'importante è vincere per avvicinare gli ottavi. Si vedrà la formazione migliore, in questo periodo è importante trovare continuità" sono le parole di Carlo Ancelotti alla vigilia della sfida di Champions League tra Genk e Napoli. La formazione azzurra è impegnata in Belgio dopo la vittoria casalinga contro il Liverpool nella prima giornata della fase a gironi. Ancelotti, in conferenza stampa, ha dichiarato: "Cosa deve fare il Napoli per farmi passare l'arrabbiatura? Il mio stato d'animo non lo conosce nessuno. Mi dispiace per voi, ma non è molto leggibile: il Napoli sa cosa deve fare, che deve dare il massimo. Se parlate con i giocatori scoprite che non sono arrabbiato. Si è parlato tanto del finale con il Brescia, bisogna essere critici, ma non troppo. Io guardo 1000 partite a settimana, non vedo tutto questo calcio champagne in tutte le partite, tutte soffrono. Poi, su Mertens: "In questo momento sta facendo davvero bene, sta lavorando duro e sta segnando: spero per lui che raggiunga questo traguardo, è importante per la storia del Napoli".
Ancelotti ha poi spiegato: "Io ho una grandissima considerazione di questa squadra e di questi giocatori, le volte che sono pienamente soddisfatto sono poche. Conoscendo il valore della squadra e considerando quello che può fare, diventa difficile per me essere pienamente soddisfatto. Si cerca sempre il massimo, secondo me stiamo lavorando bene ma possiamo e dobbiamo fare molto meglio". Sulla partita contro il Genk: "Se pensiamo che domani non ci sia da soffrire andiamo in contro a brutte figure. Qui ci sarà da soffrire, altrimenti viviamo un altro sport: il calcio è questo. E paradossalmente la squadra mi è piaciuta di più quando ho sofferto. Quando vedo la squadra dentro l'area nostra forse è il momento in cui mi sento più tranquillo, può sembrare paradossale ma quando stiamo nel fortino sono tranquillo". Poi, il commento sulle condizioni di Milik: "Milik non è una questione, è un giocatore che è stato in ritardo rispetto ad altri perché doveva risolvere un problema fisico. Ora sta bene, non ha bisogno di essere lanciato o di uno slancio. Se gioca darà il suo contributo come gli altri". Infine, Ancelotti ha concluso: "Strigliata alla squadra? Strigliata non mi piace come termine, si strigliano gli asini. Qui ci sono giocatori, persone. Abbiamo fatto una valutazione sulle cose che sono andate bene, per esempio la qualità del gioco e l'impegno; e su quelle che non sono andate bene, come un atteggiamento remissivo nel secondo tempo. Sono valutazioni che faccio sempre, poi farle con la voce alta o bassa sono dettagli, parlare di strigliata mi pare eccessivo".



"Tornare qui mi emoziona molto, ho passato due bellissimi anni. Sono contento di ritrovare amici, domani sarà un'altra storia, ma oggi ne approfitto per salutare tanti amici. Sarà molto difficile, avranno voglia di vincere, ma noi vogliamo i tre punti". Lo ha dichiarato il difensore del Napoli, Kalidou Koulibaly, in conferenza stampa con Carlo Ancelotti alla vigilia della gara di Champions League contro il Genk. Per il centrale senegalese è una sfida al passato: ha giocato due anni in Belgio proprio con il Genk prima del trasferimento in Italia. La squadra belga è reduce dal ko per 6-2 sul campo del Salisburgo nel turno scorso: "Sappiamo che è una partita molto difficile, hanno perso la prima partita e avranno voglia di vincere anche questa. E' una squadra forte che merita questa competizione" ha spiegato il centrale senegalese. Poi, ha dichiarato: "Posso dare di più? Non c'è nessuna scusa da trovare. Devo fare meglio, dobbiamo anche prendere meno gol, lo so. Lavorerò per questo e lo farò anche durante la sosta. Accetto le critiche, se mi arrivano è perché ci si aspetta tanto da me. Da dopo la sosta, ma anche da domani, rivedremo il Koulibaly che conosciamo". Infine, su Samatta, attaccante del Genk: "È un giocatore forte, pericoloso. Ma in Nazionale è diverso. Sono concentrato e fiducioso che potremo fare bene".

Notizie Correlate
Voci dal Forum: Un disastro
Cronaca     2 Ottobre 2019 
Il Napoli ha pareggiato con una squadretta della quale il Liverpool, così come ha fatto il Salisburgo, farà polpette
Risentimento muscolare per Mario Rui
Cronaca     2 Ottobre 2019 
Le condizioni del difensore azzurro verranno valutate gradualmente alla ripresa degli allenamenti
Ancelotti: "Non sono né deluso né arrabbiato"
Interviste     2 Ottobre 2019 
"Ci sta il rimpianto di non aver vinto, ma la prestazione è positiva. Bisognava solo essere più lucidi sotto porta "
Ancelotti: "Non sono né deluso né arrabbiato"
Meret: "Nessun dramma, testa alla prossima partita"
Interviste     2 Ottobre 2019 
"Il Genk ha messo tutto quello che aveva, noi abbiamo provato a metterlì lì nel finale ma non era facile"
Meret: "Nessun dramma, testa alla prossima partita"
Mertens: "Abbiamo sprecato una occasione"
Interviste     2 Ottobre 2019 
"Potevamo allungare in classifica e stare più sereni. Sbloccando la gara come meritavamo, sarebbe stata un´altra storia"
Mertens: "Abbiamo sprecato una occasione"
Koulibaly: "Nulla è compromesso per la qualificazione"
Interviste     2 Ottobre 2019 
"Della prestazione possiamo essere soddisfatti, meno della determinazione sotto porta"
Koulibaly: "Nulla è compromesso per la qualificazione"
Giuntoli: "Insigne in tribuna? Scelta tecnica"
Interviste     2 Ottobre 2019 
"Ancelotti ha scelto una squadra più accorta, con un centrocampo più robusto. E in panchina ha optato per due attaccanti puri"
Genk-Napoli: il tabellino
Cronaca     2 Ottobre 2019 
I dati della gara valida per la seconda giornata del girone di Champions League
Genk-Napoli: i voti agli azzurri
Cronaca     2 Ottobre 2019 
Il giudizio su giocatori e allenatore dopo il pareggio in Belgio
Napoli sprecone, in Belgio finisce 0-0
Cronaca     2 Ottobre 2019 
Contro il Genk per gli uomini di di Ancelotti tre legni (due traverse di Milik e un palo di Callejon) e tante occasioni fallite
Napoli sprecone, in Belgio finisce 0-0
Commenti  
 Google Alert
I Google Alert vengono in-
viati via e-mail per segna-
lare i nuovi articoli pubbli-
cati su SoloNapoli.com
Frequenza:
E-mail:
 Free E-mail
Username:
Password:
 Newsletter
Le news sul Napoli
nella tua mailbox
Tua e-mail:
© SoloNapoli - Credits - Seconda Mano