SoloNapoli
 HOME | CRONACA | INTERVISTE | MERCATO | VIDEO | FOTO | STAGIONE | FORUM  
Cerca in:
Google SoloNapoli
Interviste
Sarri: "Un pizzico di rammarico ci rimane"

Interviste     5 Aprile 2017     Fonte: Gazzetta dello Sport

"Fatta una grande partita, segnando tre gol a una squadra che subisce pochissimo, ma non siamo riusciti a portare in fondo l'impresa"


Sarri: "Un pizzico di rammarico ci rimane" Tutto in 20 secondi. Quelli che sono intercorsi, il 28 febbraio scorso, tra il presunto fallo da rigore su Albiol e quello fischiato a Reina per l'intervento su Cuadrado: per Maurizio Sarri, gli equilibri della semifinale di Coppa Italia, sono cambiati lì. E il successo di stasera assume un sapore amaro. "Abbiamo fatto una grande partita, segnando tre gol a una squadra che subisce pochissimo, ma non siamo riusciti a portare in fondo l'impresa - esordisce il tecnico azzurro a Rai Sport -. Un pizzico di rammarico ci rimane, perché i 20 secondi di Torino, quando siamo passati dal possibile 2-2 al 3-1, pesano in maniera forte".

NUOVA CONSAPEVOLEZZA — Maurizio Sarri, comunque, ha un motivo per abbozzare un sorriso: il suo Napoli esce dalle tre sfide con la Juventus in poco più di un mese con una consapevolezza diversa. "Ci stiamo leggermente avvicinando - spiega -. Ora non abbiamo più solo la sensazione di potercela giocare con loro, ma anche di poterli battere". Adesso, perciò, si attende un altro passo avanti per portare finalmente al Napoli una mentalità vincente. "Dobbiamo crescere, completare il percorso e fare meno errori", è la ricetta di Sarri.

FENOMENO INSIGNE — Gli ultimi pensieri, il tecnico azzurro li riserva a due delle sue creature: Higuain, adesso avversario, e Insigne. "Gonzalo stasera è stato quello che io ho visto per una trentina di partite l'anno scorso: ho avuto la sensazione non soltanto lui, ma tutta la Juventus avesse un'intensità diversa - è la carezza di Sarri -. Insigne, invece, è un talento assoluto, il migliore in Italia e negli ultimi sei mesi è stato impressionate per la continuità. Diventerà un grande e spero che diventi un giocatore bandiera del Napoli". Adesso la palla passa a De Laurentiis.


Notizie Correlate
Sarri: "Ecco perché non abbiamo ridato palla alla Juve"
Interviste     6 Aprile 2017 
"Se siamo sportivi, siamo sportivi tutti e due, altrimenti ognuno fa il proprio gioco"
Napoli-Juventus: le foto
Foto     5 Aprile 2017 
Reina: "Il nostro obiettivo ora è il secondo posto"
Interviste     5 Aprile 2017 
"Fatta una grande partita, ma purtroppo siamo stati eliminati. Sicuramente ci servirà per migliorare"
Reina: "Il nostro obiettivo ora è il secondo posto"
Voci dal Forum: Ciao Tim Cup
Cronaca     5 Aprile 2017 
La prestazione della squadra è stata buona, ma si è fuori e questo, purtroppo, conta
Il fratello di Higuain sfotte De Laurentiis
Cronaca     5 Aprile 2017 
Un tweet al veleno indirizzato al presidente dopo la partita del San Paolo
Allegri: "Abbiamo giocato meglio di domenica"
Interviste     5 Aprile 2017 
"Ci siamo complicati la vita dopo l´errore di Neto, anche se alla fine l’abbiamo gestita bene"
Allegri: "Abbiamo giocato meglio di domenica"
De Laurentiis: "Superiori, perché c'è cuore"
Cronaca     5 Aprile 2017 
"Mi aspettavo che il Napoli giocasse meglio della Juventus. Questo è accaduto e sono un uomo felice"
De Laurentiis: "Superiori, perché c
De Laurentiis su Twitter: "Un grande Napoli..."
Cronaca     5 Aprile 2017 
"Una squadra che gioca un calcio splendido grazie ai suoi ragazzi e al suo allenatore"
Napoli-Juventus: il tabellino
Cronaca     5 Aprile 2017 
Tutti nel secondo tempo i tre gol messi a segno degli azzurri
Napoli-Juventus: i voti agli azzurri
Cronaca     5 Aprile 2017 
Il giudizio su giocatori ed allenatore dopo la vittoria di Coppa Italia
Commenti  
 Google Alert
I Google Alert vengono in-
viati via e-mail per segna-
lare i nuovi articoli pubbli-
cati su SoloNapoli.com
Frequenza:
E-mail:
 Free E-mail
Username:
Password:
 Newsletter
Le news sul Napoli
nella tua mailbox
Tua e-mail:
© SoloNapoli - Credits - Disclaimer