SoloNapoli
 HOME | CRONACA | INTERVISTE | MERCATO | VIDEO | FOTO | STAGIONE | FORUM  
Cerca in:
Google SoloNapoli
Interviste
Sarri: "Una vittoria per il nostro popolo"

Interviste     22 Aprile 2018     Fonte: Gazzetta dello Sport

"Ora però dobbiamo pensare alla prossima partita, senza volare: la Juve è ancora avanti, ed è durissima"


Sarri: "Una vittoria per il nostro popolo" Maurizio Sarri si presenta nel dopopartita compassato, quasi non sembra credere nell'impresa riuscita al suo Napoli. Inizia dicendo, "no, non è stata la partita perfetta. Ma un'ottima partita sì, perché venire qui e voler fare la partita e mettere la Juve nelle condizioni di giocare sulle ripartenze è difficile per tutti". Gli piace ripetere che la sua squadra è "cresciuta tantissimo, è cambiata anche la nostra mentalità altrimenti non avremmo potuto vincere qui". E a chi gli chiede se questa vittoria porterà fino al palazzo, come ripete ossessivamente la retorica sarrista, lui risponde così: "Noi fino al palazzo? Il palazzo presuppone che ci sia il potere. Vincere qui, intanto, è sempre stupendo, perché sono soddisfazioni che diamo ai nostri tifosi. Una soddisfazione enorme, ma dobbiamo essere anche lucidi nel dire che è una soddisfazione singola. Per tutto il resto cambia poco. Poi posso dirvi che la Juve dal punto di vista dei risultati rappresenta il potere, perché viene da sei campionati vinti consecutivi e sono in testa nel settimo. Sicuramente la Juve rappresenta per questo motivo il potere tecnico, ma secondo me anche qualche altro... Ma questa è una mia considerazione personale. E' la squadra simbolo, la più forte, contro cui chiunque vorrebbe vincere. E quando vinci ti dà soddisfazione".

LA GARA — Passo indietro, Sarri parla della partita: "Non abbiamo concesso niente, solo qualcosa sulle palle ferme. Ma nulla sugli sviluppi, e la vittoria è arrivata come logica conseguenza". E aggiunge: "Mi sembrava una bestemmia venire qui e cambiare un calcio che ci ha portato a questi livelli. C'era una mezza intensione di cambiare negli ultimi 25 minuti, ma poi la loro grande densità a centrocampo ci ha sconsigliato di fare un qualcosa che ci poteva mettere in mezzo".

LA CORSA SCUDETTO — Gli chiedono della corsa scudetto, e lui risponde: "Scudetto? Per ora mi sono divertito, abbiamo fatto contenta una tifoseria straordinaria come la nostra. Napoli è la squadra di un popolo, non solo di una città, e questo mi da grande soddisfazione. Poi la Juve è ancora avanti, e non cambia quasi niente: ha tutto ancora nelle proprie mani. Noi dobbiamo pensare solo alla prossima partita, senza volare: la Juve è davanti, ed è durissima. Il campionato è purtroppo ancora nelle loro mani, e la loro forza è straripante".

IL DITO MEDIO — L'ultima considerazione è sull'episodio che ha preceduto la partita, quando Sarri dall'interno del pullman ha rivolto un dito medio verso i tifosi. E lui precisa: "I tifosi della Juve non c'entrano niente. Ho risposto a un gruppo di persone che ci stavano sputando e insultando perché siamo napoletani. Io mai mi permetterei di fare un gesto a una persona solo perché tifoso della Juve. Ma queste persone non c'entrano niente con i tifosi della Juve, dentro lo stadio siamo stati accolti benissimo. Non c'entra niente la Juventus né i suoi tifosi".

L'ENTUSIASMO DELLA CITTÀ — Ora il compito più difficile per Sarri sarà arginare l'enorme entusiasmo che si riverserà sulla squadra dalla città: "Provate a tornare con noi a Napoli stasera e ve ne accorgerete - risponde secco ai giornalisti -. Io non potrò mai provare cosa abbiamo provato a Napoli prima di questa partita, è una cosa inspiegabile a chi non ha vissuto quei momenti. Ora dobbiamo trovare la solita serenità e normalità a Castelvolturno, ed è più probabile che ci scappi un allenamento più duro.


Notizie Correlate
Cori razzisti allo Stadium, tribune chiuse per due giornate
Cronaca     12 Ottobre 2018 
Per cori di insulto di matrice territoriale nei confronti del Napoli e per un coro razzista all’indirizzo di Koulibaly
Video: gli highlights di Juventus-Napoli
Cronaca     29 Settembre 2018 
Le fasi salienti del match nella sintesi della Lega Calcio
Voci dal Forum: Non tutto il male viene per nuocere
Cronaca     29 Settembre 2018 
Una partita del genere, specie se si passa in vantaggio, bisogna giocarla con assoluta cattiveria agonistica
Allo Stadium soliti cori razzisti contro i napoletani
Cronaca     29 Settembre 2018 
Da sottolineare sono anche gli ululati lanciati all´indirizzo di Kalidou Koulibaly
Ancelotti: "Soddisfatto della prestazione"
Interviste     29 Settembre 2018 
"Ritengo che l´espulsione di Mario Rui sia stata una decisione arbitrale superficiale"
Ancelotti: "Soddisfatto della prestazione"
Mertens: "Abbiamo giocato da grande squadra"
Interviste     29 Settembre 2018 
"Loro hanno tanta qualità in squadra, ma la differenza non si è vista sotto il profilo del confronto tecnico"
Mertens: "Abbiamo giocato da grande squadra"
Allegri: "Sconfitto un buon Napoli"
Interviste     29 Settembre 2018 
"Subito il gol di Mertens è stato bravo Cristiano Ronaldo a creare le occasioni per il pareggio e poi il vantaggio"
Allegri: "Sconfitto un buon Napoli"
Bonucci: "Mandato il Napoli a 6 punti"
Interviste     29 Settembre 2018 
"Vittoria importante conquistata da grande squadra dopo aver iniziato male ed essere andati in svantaggio"
Bonucci: "Mandato il Napoli a 6 punti"
Juventus-Napoli: il tabellino
Cronaca     29 Settembre 2018 
Espulso Mario Rui al 13’ s.t. per doppia ammonizione (entrambe per gioco scorretto)
Juventus-Napoli: i voti gli azzurri
Cronaca     29 Settembre 2018 
Il giudizio su giocatori e allenatore dopo la sconfitta dello Stadium
Commenti  
 Google Alert
I Google Alert vengono in-
viati via e-mail per segna-
lare i nuovi articoli pubbli-
cati su SoloNapoli.com
Frequenza:
E-mail:
 Free E-mail
Username:
Password:
 Newsletter
Le news sul Napoli
nella tua mailbox
Tua e-mail:
© SoloNapoli - Credits - Disclaimer