SoloNapoli
 HOME | CRONACA | INTERVISTE | MERCATO | VIDEO | FOTO | STAGIONE | FORUM  
Cerca in:
Google SoloNapoli
Cronaca
Sarri e Giampaolo, presente e futuro?

Cronaca     12 Maggio 2018     Fonte: Il Mattino

Samp-Napoli potrebbe essere la partita della «staffetta» per creare un filo conduttore tra un ciclo che si chiude e quello nuovo che si apre


Sarri e Giampaolo, presente e futuro? A Empoli, quando Maurizio Sarri capì che la sua avventura in Toscana era arrivata alla fine, prese il telefono e lo chiamò: «Guarda che se me lo chiedono io farò il tuo nome per prendere il mio posto qui». E così andò. Giampaolo, il Professore come lo chiama il presidente Ferrero, che l'anno prima aveva guidato la Cremonese in Lega Pro, uscì dalla naftalina di un mondo che crea eroi e poi li mette in fretta da parte e tornò alla guida di una squadra di serie A. Tanta la gratitudine, che Sarri rischiò persino l'esonero alla terza giornata quando proprio l'Empoli di Giampaolo fermò gli azzurri sul 2-2 facendo traballare la panchina del suo fraterno amico. Di Sarri dice sempre: «È uno dei migliori allenatori in Europa, da quando c'è lui vedere giocare il Napoli è un piacere». E Sarri ricambia, certo: per la Panchina d'oro è stato tra i pochi a votare per il tecnico della Sampdoria. Convinto che sia davvero il migliore di tutti.

Ora Giampaolo anche qui a Napoli è in pole nel caso in cui Sarri dovesse dire addio a fine campionato. Tra i tanti nomi, quello del tecnico che fa del 4-3-3 il fiore all'occhiello - anche se ha usato spesso pure il 4-3-1-2 - sembra essere il favorito. Ovvio, per Sarri la persona migliore per dare continuità al suo progetto tecnico, per creare un filo conduttore tra il ciclo che si chiude e quello nuovo che si apre. Ma in questo caso, difficilmente De Laurentiis chiederà consiglio a Sarri su chi prendere eventualmente al suo posto. A Giampaolo, il patron azzurro ci è arrivato da solo. Ha mostrato di averlo seguito spesso nell'ultimo campionato, ha raccontato di averlo visto in azione anche con il trequartista in campo, non nascondendo dunque l'attenzione per lui. Ma piano con le investiture o con le staffette: anche Mihajlovic tra aprile e maggio del 2015 si sentiva l'allenatore del Napoli. Gli era bastato un incontro. Ma De Laurentiis cambiò idea al secondo appuntamento, quando i due si incontrarono e il serbo sbottò: «Ma ce ne ha messo di tempo per rivederci...». Non si videro più. Dunque, Giampaolo davanti a tutti. E poi gli altri: Inzaghi, certo, e dietro staccati Semplici e Andreazzoli. E ancora più dietro Conte e Ancelotti: se contasse l'amicizia e i rapporti personali con De Laurentiis sarebbero davanti a tutti. Ma contano gli ingaggi. E i due guadagnano troppo. Occhio a una idea che porta a Fonseca, l'allenatore della Shakthar. E attenzione a una new entry: De Zerbi del Benevento.

Non bisogna avere fretta e l'arrivo, probabile, a Castel Volturno di De Laurentiis quest'oggi non va visto come una accelerata sulla via dell'intesa con Sarri. Il presidente vuole essere presente alla conferenza che annuncia il ritorno in Val di Sole anche la prossima estate per il ritiro precampionato. Non verrà per molte ore, quindi è difficile che possa incrociare Sarri per un incontro formale. Magari solo per un saluto. De Laurentiis è in ogni caso convinto che dietro Sarri ci sia l'offerta di un grande club (il Chelsea) che va solo alla ricerca di uno sconto sulla clausola. Ovvio, se Sarri dovesse chiedere di andare via per accasarsi altrove, difficilmente De Laurentiis potrebbe non invocare il pagamento della liberatoria. Un altro conto è se Sarri chiedesse di fermarsi, magari per non allenare un anno. In quel caso, il presidente farebbe altre valutazioni. Solo ipotesi: Sarri vuole ascoltare l'offerta che De Laurentiis si prepara a fargli. La valuterà e darà una risposta. Dirà pure che vuole un rinnovo importante per i suoi collaboratori, vuole acquisti di livello perché se resta è perché vuole vincere lo scudetto.

Notizie Correlate
Sampdoria-Napoli: le foto
Foto     13 Maggio 2018 
Video: gli highlights di Sampdoria-Napoli
Cronaca     13 Maggio 2018 
Le fasi salienti del match nella sintesi di Mediaset Premium
Milik: "Ho tirato senza pensarci"
Interviste     13 Maggio 2018 
"Ho visto il portiere un po´ fuori e ho deciso di mirare immediatamente all´angolo. E´ andata bene, è stato un tiro davvero bello"
I numeri di Sampdoria-Napoli
Cronaca     13 Maggio 2018 
Il centravanti polacco ha segnato 9 gol nelle 31 presenze in serie A con la maglia del Napoli: 0,29 gol a partita
Sarri: "Scudetto perso in albergo"
Interviste     13 Maggio 2018 
"Non so se abbia vinto la squadra più forte, la Juventus è sicuramente la più potente, sotto tutti i punti di vista"
Sarri: "Scudetto perso in albergo"
Voci dal Forum: La misura è colma
Cronaca     13 Maggio 2018 
La classifica degli sportivi veri e di noi napoletani dice che il Napoli ha vinto il suo terzo scudetto
Giampaolo: "Peccato il Napoli non abbia vinto scudetto"
Interviste     13 Maggio 2018 
"Per sublimare il gioco devi portare a casa qualcosa. Sarri è un maestro, uno dei migliori di Europa"
Giampaolo: "Peccato il Napoli non abbia vinto scudetto"
Sampdoria-Napoli: i voti agli azzurri
Cronaca     13 Maggio 2018 
Il giudizio su giocatori ed allenatore dopo la vittoria a Marassi
Tre record per il Napoli di Sarri
Cronaca     13 Maggio 2018 
27 vittorie in un campionato, raggiunta quota 88 punti
Sampdoria-Napoli: il tabellino
Cronaca     13 Maggio 2018 
I dati della partita valida per trentasettesima giornata di campionato
Commenti  
 Google Alert
I Google Alert vengono in-
viati via e-mail per segna-
lare i nuovi articoli pubbli-
cati su SoloNapoli.com
Frequenza:
E-mail:
 Free E-mail
Username:
Password:
 Newsletter
Le news sul Napoli
nella tua mailbox
Tua e-mail:
© SoloNapoli - Credits - Disclaimer