SoloNapoli
 HOME | CRONACA | INTERVISTE | MERCATO | VIDEO | FOTO | STAGIONE | FORUM  
Cerca in:
Google SoloNapoli
Interviste
Ancelotti sale in cattedra all'Università

Interviste     15 Gennaio 2019     Fonte: Gazzetta dello Sport

L'allenatore del Napoli è intervenuto a un seminario sulla gestione del gruppo alla Vanvitelli: "Giocatori non sono soldati"


Ancelotti sale in cattedra all Una lectio magistralis quella di Carlo Ancelotti all'Università Vanvitelli, dove l'allenatore del Napoli è intervenuto a un seminario sulla gestione del gruppo. È salito in cattedra spiegando, ad esempio, che lui non ama la "frusta" con i suoi calciatori: "Sarei poco credibile se la usassi perché non fa parte del mio carattere. Eppure tutti i presidenti mi hanno chiesto di essere più duro nei momenti difficili, ma quel che conta è essere autorevoli". A Napoli fin qui Ancelotti sembra vivere una luna di miele: "Questo è già un progetto vincente - spiega - perché si è passati dalla C alla Champions. Quanto occorrerà per vincere qualcosa non è dato saperlo perché dipende da mille dettagli., però c'è voglia di investire ancora".

ESPERIENZA — Ancelotti ha ripercorso la sua carriera trattando vari argomenti: "È cambiato il numero dei collaboratori ed il modo di relazionarsi con loro da parte di un allenatore. Dei calciatori, invece, è aumentato il livello di professionalità. Bisogna saper ascoltare, tanti ragazzi mi hanno dato consigli importanti. Io posso trasmettere quello che ho nella testa, ma poi sono loro ad andare in campo. Non c'è un sistema di gioco che vince ma un gruppo di giocatori che vince".

NO SOLDATI — Ancelotti conferma di essere molto lontano dal modo di pensare di alcuni suoi colleghi, per altro anche loro vincenti in tutta Europa, come Mourinho e Conte: " Ho sempre detto che non voglio esecutori di ordini. Gli esecutori di ordini sono soldati. E i soldati non giocano a calcio, fanno la guerra”. Così è pronto ad accontentare le richieste di chi vuole lasciare il gruppo: "Se un giocatore importante vuole andare via, si manda via".

RAZZISMO — Nessun riferimento ad Allan e Koulibaly, solo un passaggio sul razzismo negli stadi che ha riguardato di recente lo juventino Kean: "All'estero queste cose sono state debellate. Non mi sembra una cosa tanto complicata, è assurdo ululare ad un ragazzo di colore di vent'anni. Il presidente della federazione sta facendo dei passi. Non ho mai chiesto di sospendere le partite, so bene che se 60.000 persone devono uscire dallo stadio ci sono problemi. Ma in caso di cori razzisti le partite si devono interrompere, si aspetta qualche minuto e poi si riprende. Nel 2000 abbiamo aspettato 2 ore a causa della pioggia prima di riprendere una partita...". Ogni riferimento a Perugia-Juve non è casuale.

Notizie Correlate
Genny Savastano, una giornata a Castel Volturno
Cronaca     17 Maggio 2019 
L´attore Salvatore Esposito non ha mai nascosto sui social e nelle interviste il suo grande tifo per gli azzurri
Il Napoli si è ritrovato per la cena di fine stagione
Cronaca     16 Maggio 2019 
In un noto locale del Vomero per brindare e festeggiare il 2° posto che vale un posto per la prossima Champions
Milik: "Possiamo ancora crescere"
Interviste     10 Maggio 2019 
"n campionato abbiamo raggiunto il secondo posto, ma il nostro obiettivo non era questo. Vogliamo prepararci meglio per il prossimo anno"
Milik: "Possiamo ancora crescere"
Albiol: "Stagione positiva"
Interviste     9 Maggio 2019 
"Con Ancelotti possiamo arrivare ancora più in alto. La società lavora per essere competitiva"
Albiol: "Stagione positiva"
I tifosi della curva A a Castel Volturno
Cronaca     3 Maggio 2019 
In pratica, s’è saputo che la maglietta di Callejon rifiutata è stato soltanto un momento di forte polemica contro i vertici della società
Luperto e Younes, il futuro del Napoli
Cronaca     1 Maggio 2019 
Due giocatori che rientrano nei piani prospettici di Carlo Ancelotti ma che al tempo stesso costituirebbero delle ottime plusvalenze se fossero venduti
Luperto e Younes, il futuro del Napoli
Ancelotti jr: "Siamo a Napoli per vincere"
Interviste     25 Aprile 2019 
"Non è che questo momento poco felice che cambia i nostri programmi o le nostre sensazioni"
Ancelotti jr: "Siamo a Napoli per vincere"
Ancelotti premiato a Roma
Interviste     25 Marzo 2019 
"Il progetto a Napoli c’è. La società ha preso una squadra fallita e ora è stabilmente in Champions e non ha debiti"
Ancelotti premiato a Roma
De Laurentiis: "Bilancio positivo"
Interviste     24 Marzo 2019 
"Grazie ad Ancelotti, abbiamo sperimentato le potenzialità di tutti i giocatori che avevamo a disposizione"
De Laurentiis: "Bilancio positivo"
Callejon: "Non dobbiamo mollare"
Interviste     23 Marzo 2019 
"La Juve con Cristiano Ronaldo è migliorata ancora di più ma siamo una grande squadra anche noi"
Callejon: "Non dobbiamo mollare"
Commenti  
 Google Alert
I Google Alert vengono in-
viati via e-mail per segna-
lare i nuovi articoli pubbli-
cati su SoloNapoli.com
Frequenza:
E-mail:
 Free E-mail
Username:
Password:
 Newsletter
Le news sul Napoli
nella tua mailbox
Tua e-mail:
© SoloNapoli - Credits - Seconda Mano